Materassi a 3000 molle indipendenti - Oggi molle insacchettate

Materassi a 3000 molle indipendenti - Oggi molle insacchettate



Recensire un materasso non è facile come recensire un buon libro o un buon film. E non perché ci sia poco da dire, anzi, c’è molto da dire. Ma soprattutto perché non tutto si riesce ad esprimere con le parole.

Per questo che parleremo qui dell’ultimo nato in casa Goldflex, il materasso più di moda in questo momento, il 3000 molle insacchettate.
Ma noi ci avvicineremo a lui con un approccio più tecnico che pratico, con l’occhio della scienza piuttosto che con la passione dell’estimatore.

Per prima cosa dobbiamo chiederci perché si parla di molle insacchettate e non di molle o di molle indipendenti? Perché l’intera carrozzeria delle molle scorre dentro dei sacchetti tecnici anti logorio che hanno diverse funzioni fra cui, quella principale, consiste nel favorire lo scorrere della molla senza produrre contatti con quella vicina. E’ un evoluzione del sistema a molle indipendenti, che permette di aumentare il numero di molle collocabili una a fianco all’altra, a distanza molto ravvicinata, senza rischiare che le molle entrino in contatto tra di loro. Molta densità areica delle molle significa maggiore confort nella spinta. Significa utilizzare una soluzione tecnica innovativa che permette di uniformare la pressione, perché le molle sono fra loro tangenti, ovvero quasi in contatto l’una all’altra, e non lasciano spazi vuoti. Attenzione però che, nel parlare di tangenza, diamo per ovvio che la sezione della molla sia circolare anche se in realtà non è sempre vero. Infatti puoi vedere qui un ottimo esempio di molla elicoidale.

IL 3000 MOLLE E’ COME UN CONDOMINIO A DUE PANI

Il materasso a 3000 molle indipendenti proposto da Goldflex è un prodotto italiano, non importato. E’ un articolo unico nel suo genere. Per questo motivo è stato anche brevettato.

Ciò che lo differenzia, fra l’altro, è il suo modo di proporsi come una soluzione bivalente, ma questo è un piccolo segreto che ti sveleremo fra un attimo, prima è utile capire meglio come sono installate le molle insacchettate dentro l’imbottitura.  
Quando esploriamo l’interno del materasso incontriamo una prima novità: le molle non sono tutte uguali.  Opera infatti, una struttura a molle differenziate.  Ecco esattamente cosa troviamo dentro la lastra:
- Uno strato composto di 2200 micromolle soffici e indipendenti dello spessore di circa 4 cm  (nella parte sottostante al Memory).
- Un secondo strato composto da 800 molle indipendenti dallo spessore di circa 12 cm (nella parte sottostante alle micromolle).

In pratica, come si vede nell’immagine, il tappeto di micro molle si adagia sul piano delle molle indipendenti più ampie e rigide che fungono da carrozzeria interna. Da quel lato il materasso, che ha maggiore resilienza, diventa dunque più morbido e si adegua alla silhouette del corpo. Insomma i due strati di molle hanno compiti e si esprimono con vantaggi diversi: le molle interne, che pure sono progettate per mantenere nel movimento una rigidità progressiva, sono più reattive e sostengono il bacino con un perfetto sostegno alla colonna vertebrale.
Invece lo strato esterno, con le 2200 micromolle, aggiunge un temperamento più morbido che si riconosce immediatamente mentre ci si sdraia, perché la lastra si adatta al corpo con precisione, come un guanto che lo accoglie e lo stimola. Così si esprime il maggior beneficio delle micro molle, con un’attenuazione nella pressione che si esercita sulle gambe e che favorisce l’accoglienza senza compressioni della zona spalle.
A questo punto ecco svelato il segreto che ti avevamo promesso: girando il materasso, il tuo riposo può diventare asimmetrico! La lastra capovolta presta sostegno al corpo senza il tappeto delle micro molle, nota infatti che ci sono solo le molle di raggio maggiore, e il corpo, viene a trovarsi sollecitato da una spinga più vigorosa.

Se stai cercando un materasso dalla doppia anima, una più morbida e una più rigida, insomma se desideri una soluzione bivalente, questo potrebbe fare proprio al caso tuo!  Tuttavia il carattere di questa lastra è di mantenersi sempre entro una “rigidità media”.

Vai alla scheda del materasso.


 

    Altre news:


    Materassi Memory Goldflex: Ricerca Sanitaria ed Innovazione manifatturiera
    Anche nell’ambito delle soluzioni per il riposo è indispensabile che una proposta pensata per soddisfare...
    Letti contenitore Goldflex: tradizione ed innovazione nello stile italiano
    A volte si parla del letto come se si dovesse per forza inscriverlo in una categoria: talvolta l’arredamento,...